Pubblico Impiego – Assistenza persona con disabilità – richiesta di trasferimento

Per quanto riguarda il diritto del dipendente che assiste una persona portatrice di handicap di essere trasferito alla sede più vicina al proprio domicilio sulla base di quanto prevede l’art. 33 comma 5 della legge n. 104/1992, la Corte ha precisato che: “il diritto di scelta della sede di lavoro più vicina al domicilio da assistere non è assoluto e privo di condizione in quanto l’inciso “ove possibile” contenuto nell’art. 43 c. 5 della L. n. 104 del 1992 postula un adeguato bilanciamento degli interessi in conflitto, e il recesso del diritto stesso, ove risulti incompatibile con le esigenze economiche e organizzative del datore di lavoro, poiché in tali casi – segnatamente per quanto attiene ai rapporti di lavoro pubblico – potrebbe determinarsi un danno per la collettività (Cass. SS.UU. 6917/2015, 7945/2008; Cass. 585/2016, 1396/2006, 829/2001, 12692/2002); nell’ambito del necessario bilanciamento dei contrapposti interessi il diritto di scegliere la sede di lavoro ovvero di essere trasferito alla sede più vicina al proprio domicilio postula che il posto sia esistente e vacante (Cass. 16298/2015, 18030/2014); nell’ambito del lavoro alle dipendenze della P.A. è necessario non solo che il posto al quale il pubblico dipendente aspira ad essere assegnato sia vacante ma che esso sia anche disponibile (Cass. 1396/2006) in quanto il presupposto della vacanza, peculiare nelle organizzazioni pubbliche, in quanto riflesso delle cd “piante organiche”, esprime una mera potenzialità che assurge ad attualità soltanto con la decisione organizzativa della P.A. che assume a presupposto indubbiamente la vacanza di organico, ma che deve esprimere l’interesse concreto ed attuale dell’Amministrazione di procedere alla sua copertura… grava sulla parte datoriale l’onere di provare la sussistenza di ragioni organizzative, tecniche e produttive che impediscono l’accoglimento delle richieste del lavoratore”.

La sentenza è disponibile nella sezione Biblioteca di questo sito.

Print Friendly, PDF & Email

Author: Redazione